Mima digiuno dieta

dieta-mima-digiuno-iene

Mima digiuno dieta

Da Le Iene si parla della dieta mima digiuno

Nella puntata del 9 ottobre 2016, alla trasmissione Le Iene si è parlato di dieta, anzi, di dieta che allunga la vita. L’accurato servizio di Nadia Toffa è stato infatti centrato sulla ormai famosissima dieta mima digiuno. Questo regime alimentare, tra l’altro, stando anche a quanto riportato da alcuni autorevoli studi scientifici , potrebbe essere indicato, se condotto sotto rigido controllo medico, per prevenire alcune forme tumorali. La squadra di ricercatori della University of Southern California, capitanata da Valter Longo che era presente nello studio televisivo, ha condotto un lavoro durato 25 anni. Gli studi hanno evidenziato che, oltre a far perdere peso, la forte riduzione di apporto calorico è foriera di vita lunga e in buona salute.

 

Video puntata delle iene 

 

 

Un equilibrato calcolo dei nutrienti

Come funziona? Si parte da una valutazione delle condizioni generali dello stato di salute del soggetto e dalla misura della sua circonferenza addominale. A scadenze più o meno regolari, di tre o sei mesi, la dieta prevede una progressiva e sempre più drastica riduzione di quanto ingerito nel corso dei 5 pasti quotidiani. Non si tratta, in realtà, di un digiuno vero e proprio, ma della sostituzione di alcuni cibi con altri. Entrando nei particolari, l’apporto giornaliero di nutrienti dovrebbe essere composto dal 43% di carboidrati, dal 14% di proteine, e dal 46% di grassi. L’introito quotidiano di calorie dovrebbe subire una diminuzione compresa tra il 34 e il 54 %.

 

Quali alimenti scegliere? Il fai da te è vietatissimo!

Nel corso della trasmissione, in un video, si è comunque precisato che, difficilmente, è possibile stabilire con esattezza matematica quali alimenti mangiare e quali evitare. La scelta del cibo viene infatti stabilita dal dietologo solo a seguito di una visita completa e particolarmente accurata e di una serie di esami e di controlli che consentono di monitorare con precisione lo stato di salute del soggetto che desidera sperimentare questo regime dietetico. In ogni caso, fra gli alimenti maggiormente consigliati, sembrano avere un ruolo di primo piano le minestre e le verdure in genere, i grassi naturali, i carboidrati semplici, la frutta secca e i liquidi privi di zucchero.

 

Ridurre le calorie per aumentare la salute

I principali benefici forniti dalla riduzione calorica vengono indotti, in primo luogo, da una rivitalizzazione del sistema immunitario, da un abbassamento del rischio di contrarre patologie oncologiche e da una diminuzione delle infiammazioni e dell’osteoporosi, dal momento che risulta rallentato il calo della densità minerale ossea. Invecchiamento degli organi, patologie dell’apparato cardiovascolare e diabete, tutte malattie tipiche dell’età avanzata, a seguito della dieta mima digiuno presentano una riduzione dei fattori di rischio. In pratica si può vivere più a lungo, più sani e, naturalmente, anche più magri.

No Comments

Post a Comment

0
Connecting
Please wait...
Invia un messaggio

Tutti gli operatori sono off-line. Usa il seguente form per inviare una mail con la tua domanda. Ti risponderemo al più presto

Il tuo nome
* Email
* Descrivici il tuo problema
Login Chat

Domande? Noi siamo qui. Inviaci un messaggio!

Il tuo nome
* Email
Siamo online!
Feedback

Aiutaci a servirti meglio! Sentiti libero di inviarci un tuo suggerimento.

Come valuteresti il nostro supporto?